Cerca nel blog

domenica 20 ottobre 2013

Strudel di mele (Apfelstrudel)



Lo strudel è un dolce tipico del Trentino Alto Adige anche se pare che le sue origini siano Turche. I Turchi, preparavano un dolce di mele molto simile che si chiamava baklava. Questa ricetta fu variata e trasformata dagli ungheresi nell’attuale strudel che presto prese piede in Austria, che, dominando per un certo periodo alcuni territori dell’Italia del Nord, fece conoscere loro questo delizioso dolce. Il Trentino Alto Adige è ormai il depositario dei segreti della preparazione dello strudel, che qui ha avuto notevole successo anche grazie alle numerose coltivazioni di mele presenti sul suo territorio, che sono l’ingrediente fondamentale del ripieno di questo rotolo di pasta, assieme a uvetta, pinoli e cannella.
Se non volete preparare la base da zero potete tranquillamente comprare della pasta sfoglia o frolla al supermercato. Di seguito trovate la ricetta dell'impasto tradizionale dello strudel...

Ingredienti:
per la pasta

100 ml di acqua
300 g farina
1 uovo
1 pizzico sale
3 cucchiai d'olio

per il ripieno
ca. 800 g di mele sbucciate e tagliate a fette
2 cucchiai di rum
50 g di pangrattato
50 g di zucchero
40 g di uva sultanina
30 g di pinoli
½ cucchiaio di cannella
50 g di burro
1 punta di coltello di chiodi di garofano in polvere


Procedimento:
1. Setacciate la farina in una fontana, aggiungete l'acqua, il pizzico di sale, l'uovo e l'olio.

2. Lavorate l'impasto fino a ottenere una palla liscia e omogenea. Lasciate riposare coperta di pellicola per una mezz'ora a temperatura ambiente.

3. Mettete la palla di pasta su un canovaccio pulito e infarinato. Tirate la sfoglia, in forma rettangolare, tanto finemente che sia possibile leggervi il giornale in trasparenza ;)

4. Coprite con un altro canovaccio e lasciate riposare altri 10 minuti.

5. Preparate il ripieno: sbucciate e tagliete le mele a fettine. In una padella fate sciogliere il burro, versateci il pangrattato e fate tostare. Aggiungete le mele, le spezie, uvetta e zucchero e lasciate sul fuoco un paio di minuti. Lasciate freddare.

6. Distribuite poi il ripieno sulla pasta lasciando liberi un paio di cm ai lati. Con l'aiuto del canovaccio arrotolate lo strudel più volte su se stesso dal lato lungo. Tagliate i bordi e i lati, le parti più spesse, e sigillate lo strudel. Spennellate con burro fuso e cuoceta a 180 °C per mezz'ora circa.

Vino consigliato:
Moscato rosa dell'Alto Adige

Curiosità:
Lo strudel, a seconda del luogo, viene preparato anche con pasta sfoglia o pasta frolla; può essere fatto anche con altri tipi di frutta come pere, ciliegie, albicocche, oppure addirittura con verdure o crauti in versione salata.
Buon appetito!!!....