Cerca nel blog

venerdì 20 dicembre 2013

Bigoi (bigoli) con le sarde


I bigoli sono specie di spaghetti di farina tenera, sono confezionati a mano con un torchio speciale che lascia la superficie ruvida, particolare che favorisce l’assorbimento del sugo. Tipici della cucina veneta, un tempo si preparavano soprattutto per la Vigilia di Natale o il Venerdì Santo, giorni in cui era di rigore mangiare “di magro”. Oggi vengono proposti quotidianamente da molti ristoranti.

Ingredienti:
600 grammi di bigoli (fatti in casa possibilmente)
300 grammi di sarde salate
2 cipolle gialle medie
5 cucchiai d’olio extra vergine d'oliva
sale quanto basta
pane grattugiato
pepe macinato al momento

Procedura:
Laviamo abbondantemente le sarde togliendole tutto il sale, sfilettiamole con le mani e mettiamole da parte. Prepariamo la salsa: in una padella (soutè) scaldiamo l’olio, aggiungiamo le cipolle tagliate sottilmente a fettine e cuociamole per 10 minuti aggiungendo 1-2 cucchiai d’acqua fino a quando saranno diventate morbide.
Quindi aggiungiamo i filetti di acciughe e amalgamiamo con cura in modo che si sciolgano del tutto. In una grande casseruola versiamo quattro litri d’acqua, portiamo a bollore, saliamo, immergiamoci i bigoli, mescoliamoli e lessiamoli per circa 5/6 minuti mescolando di tanto in tanto. Sgoccioliamo la pasta, mettiamola in una zuppiera e condiamola con la salsa preparata.
MI RACCOMANDO.... non aggiungete parmigiano, ma una spruzzata di pane grattugiato!!! ;-)

Abbinamento:
Friulano (ex Tocai friulano)