Cerca nel blog

venerdì 26 luglio 2013

Zucchine in carpione

Nella tradizione culinaria piemontese i piatti in carpione occupano una posizione di rilievo. Non c’è gastronomia che non li proponga. In carpione infatti si trovano le uova, le fettine di pollo o di vitello, i pesci di acqua dolce e molte altre prelibatezze. I cibi così preparati vengono solitamente serviti come antipasto (e in piemonte sono infiniti) ma possono essere serviti anche come secondo purchè sempre rigorosamente freschi o a temperatura ambiente. Questa volta vi presento le zucchine in carpione che sono il classico dei classici del carpione piemontese (antipasto o contorno).

Ingredienti  (per 4 persone):

1 kg Zucchine
4 spicchi Aglio
5 foglie Salvia,
5 foglie Menta
2 cucchiai Olio di oliva extravergine
1 cucchiaio Aceto di vino bianco
- Per la frittura:
2 cucchiai Olio extravergine
Sale q.b.

 

Preparazione:

Lavate le zucchine e tagliatele a listarelle, friggetele in padella con olio d'oliva, passatele quindi su carta assorbente e salatele leggermente. Disponetele quindi in una terrina. 
Preparate adesso il carpione:
Versate l'olio d'oliva in un pentolino, aggiungete un pizzico di sale, le foglie di salvia e di menta e gli spicchi d'aglio schiacciati. Portate poi a bollore a fiamma moderata e lasciate friggere l'aglio brevemente, comunque fino a doratura. A questo punto aggiungete l'aceto e fate ancora sobbollire per una manciata di secondi. Gettate il carpione caldissimo sulle zucchine e lasciate marinare almeno un paio di ore e servire fredde.Questo piatto si può preparare in anticipo, anzi è migliore il giorno dopo.

Abbinamento: